News

In arrivo dal 2015 ISEE precompilati

Al fine di migliorare lo strumento dell’ISEE e cercare di arginare le iniquità ad oggi esistenti, dal 2015 dovrebbero arrivare, oltre ai 730, anche gli ISEE precompilati.

Gli obiettivi dichiarati sono quello di favorire le famiglie più numerose e disagiate e, riducendo al minimo le autocertificazioni e autodichiarazioni, evitare il più possibile le false dichiarazioni.

L’Amministrazione Finanziaria avrà dunque accesso ai dati finanziari del contribuente per poter indicare consistenze dei conti correnti, depositi, azioni e tutto il patrimonio mobiliare; indicherà anche nel Modello tutti i redditi del contribuente e il patrimonio immobiliare al nucleo intestato.

Le novità specifiche dovrebbero riguardare:

  • Modulistica: sono previsti 6 tipi di ISEE, a seconda del motivo per il quale lo si predispone (DSU Mini, Isee università, Isee socio-sanitario, Isee socio-sanitario residente, Isee minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, Isee corrente)
  • Dati da indicare: vengono inseriti nuovi redditi da dichiarare (assegni familiari, pensioni di invalidità, cedolare secca…) e nuove detrazioni
  • Consistenze immobiliari: il valore di riferimento per gli immobili non sarà più il valore utilizzato ai fii del calcolo dell’ICI ma quello ai fini del calcolo dell’IMU, quindi aumentato del 60%

Naturalmente il contribuente che lo ritenesse opportuno potrà integrare il modello precompilato, inviando un modello integrativo ed allegando i documenti a prova di quanto modificato.

I nuovi modelli e le nuove istruzioni di compilazione sono attesi per i primi mesi del 2015.

Lo Studio rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Dott.ssa Silvia Libbra

Autore

  • Silvia Libbra

    Dottore Commercialista e Revisore Legale

    Silvia Libbra

Elenco delle news